Alternativa di alta specializzazione ai corsi universitari, garanzia dal punto di vista occupazionale e possibilità di accedere al terzo anno di un percorso di laurea. In poche parole ITS (Istituto Tecnico Superiore), una scuola post-diploma ad elevato profilo che ha come finalità la formazione di tecnici in aree tecnologiche strategiche quali l’amministrazione del personale, il marketing e l’internazionalizzazione, la progettazione industriale e il mondo delle materie plastiche.

La Fondazione ITS per le nuove tecnologie per il made in Italy di San Paolo d’Argon (Bg) nasce nel 2010 per costruire insieme a giovani adulti e a oltre 250 aziende partner un matching vincente tra domanda e offerta. Diventa così la risposta italiana alle scuole di specializzazione che da decenni in Europa (con il nome di Fachhochschulen in Germania, di BTS in Francia, di SUP in Svizzera) formano i quadri aziendali.

Propone percorsi a livello terziario che formano figure specialistiche di alto profilo con il metodo del “learning by doing”: 600 ore tra aula e laboratorio e 400 ore di stage all’anno, il 60% dei docenti esperti provenienti dal mondo del lavoro, il 20% professori universitari e il 20% formatori professionisti.  E che la formula funzioni lo dimostra il fatto che la percentuale occupazionale dei diplomati prima del termine del corso è attualmente all’88%.